Siete forti

Siete forti

Quella sera, a Cagliari, da poco era passato per via Roma il corteo che portava le vittime del sacrificio al tempio capitolino. Erano buoi pasciuti e ben bardati che, seguiti da maiali grassi e col pelo irsuto, incedevano solenni al suono degli strumenti. Tra tanta gente c’era Saturnino, un giovane di diciannove anni e, pur andando per i fatti suoi, rimase intrappolato nella calca, stretto tra la folla assiepata fuori dal tempio.

Copyright © 2017 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok