• Benvenuto sul nuovo portale di
    Mons. Giuseppe Mani

  • Giuseppe Mani

    Cattedrale Web

Buona novella

Il fuoco sulla Terra

Il fuoco sulla Terra

Il Vangelo di oggi può ricevere due interpretazioni disastrose. La prima consiste nel credere che Dio voglia la divisione, che è Lui che mette gli uomini in stato di conflitto. In realtà Cristo constata che la sua venuta provoca dei conflitti. Perchè? Perché viene a proclamare che Dio è amore e che è la presenza attiva di questo amore. Dinanzi all’amore tutto quello che è nell’uomo di ripiegamento su di se, di volontà di dominare si rivolta. E’così che Cristo, pietra data perché potessimo costruire su di Lui diviene pietra d’inciampo e segno di divisione. Il buono e il cattivo di ogni uomo dinanzi a Lui vengono alla superficie. La fede, terreno dell’amore, può farci sormontare questa divisione interiore, generatrice di divisioni tra di noi.

Assunzione di Maria S.S. al cielo

Assunzione di Maria S.S. al cielo

Dio onora una donna.

“Tutte le generazioni mi chiameranno beata! Ecco un annuncio pienamente realizzato dopo secoli. I cristiani festeggiano Maria, la prima della nostra razza ad aver seguito perfettamente Gesù, suo Figlio e suo Signore, figlio di Dio e figlio dell’uomo.
Maria è la donna perfetta nel quotidiano, modello per tutte le esistenze. Le tre letture bibliche di oggi mettono in luce le tre vittorie di Maria.

Aspettatelo svegli

Aspettatelo svegli

Tutti abbiamo fatto l’esperienza di aspettare un regalo che ci hanno promesso. Per esempio ad un bambino la bicicletta o alla fidanzata un bel viaggio. Cosa avviene in questa situazione? Si prova una profonda gioia come anticipo della soddisfazione del regalo. La ragione è che uno possiede già in speranza il dono promesso. Da notare anche che colui a cui è stata promessa qualcosa è tutto teso verso la cosa promessa. La sua attesa è attiva. Pensa frequentemente all’oggetto, ne parla con gli amici. Per chi aspetta davvero, tutto il resto è relativo. Le altre cose perdono di interesse. Ovviamente chi attende si mette nello stato di ricevere ciò che sta per arrivare.

Il Vescovo Risponde

La chiesa insegna ancora la verità?

La chiesa insegna ancora la verità?

“In questo periodo storico in cui mancano risposte chiare e le persone sono disorientate e in cui c’è sete di certezze, perché la Chiesa ha smesso di essere un riferimento saldo, chiaro e sicuro? Lo dico da agnostico, non da credente”

Formazione permanente

Una omelia da non perdere

Una omelia da non perdere

Una omelia da non perdere, per questo ve la giro perché possiate anche voi compiacervi sulla verità annunciata dall’Arcivescovo di Parigi Mons. Aupetit: si giustificano le cattive azioni con buoni sentimenti. 

Lettera della settimana

Un profeta del nostro tempo è tornato alla casa del Padre: Jean Vanier

Un profeta del nostro tempo è tornato alla casa del Padre: Jean Vanier

La cosa più importante non è fare delle cose per i poveri, ma di entrare in rapporto con loro, di aiutarli a trovar fiducia in loro stessi e scoprire i propri doni.” Questo è Jean Vanier, quella persona straordinaria che ho incontrato una sola volta, per un solo pomeriggio quando, sapendo che era a Roma, lo volli al Seminario Romano per farlo conoscere ai miei seminaristi che ne rimasero segnati. Era nato il 10 settembre 1928.

Facebook

Iscriviti alla newsletter

Scrivi a Mons. Giuseppe Mani

Scrivia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2019 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA