• Benvenuto sul nuovo portale di
    Mons. Giuseppe Mani

  • Giuseppe Mani

    Cattedrale Web

Buona novella

Pasqua 2019

Pasqua 2019

Siamo nel cuore della fede Cristiana: la celebrazione della Pasqua. Celebriamo la morte e la resurrezione di Cristo. Perchè per essere Cristiani non basta credere in Cristo ma credere che Lui è Dio , è morto ed è risorto. Il difficile non è tanto credere che è risorto, quanto che un Dio possa morire, credere che un Dio è morto. E’ ovvio pensare: se è morto anche lui che Dio è? Ebbene se è difficile credere che Dio è morto è più difficile credere che noi, uomini, risorgeremo, anche perché di morti vivi fino ad ora hanno visto soltanto Gesù Cristo, come ci hanno raccontato persone degne di fede.

Verso Gerusalemme

Verso Gerusalemme

La domenica delle Palme è come la porta d’ingresso nella Settimana Santa che ci mette in presenza dell’evento della nostra salvezza. Non è una storia come le altre ma la storia che cambia il corso della storia. Le prime due letture della Messa di oggi contengono la chiave per capire il mistero pasquale per cui le commenteremo proprio in funzione di questo: entrare nel mistero che stiamo celebrando.

Coreografia della salvezza

Coreografia della salvezza

E’ la, davanti a Lui, Gesù, questa donna presa in flagrante adulterio. Intorno a lei fanno cerchio i suoi accusatori, i suoi giudici: “Maestro, questa donna è stata presa in flagrante adulterio. La legge di Mosè ci ordina di lapidare donne così”. Questi uomini accusano la donna. Ma lei non è sola. Il suo complice dovè? E’Gesù. Loro fanno il cerchio per accusare Gesù. E’ Gesù al centro delle loro preoccupazioni. E’ Lui l’oggetto del loro giudizio, della loro accusa, meglio, della loro condanna. Il Vangelo lo dice chiaramente: ”Parlavano così per metterlo alla prova, per poterlo accusare”.

Il Vescovo Risponde

Buona Pasqua!

Buona Pasqua!

Ci siamo preparati quaranta giorni per arrivare ad augurarci Buona Pasqua. La Pasqua ci risveglia ogni anno ad una dimensione fondamentale della vita: il movimento, il passaggio, il dinamismo. Dire Buona Pasqua è come dire Buona vita, buon passaggio, buon cammino.

Formazione permanente

Le fragilità della nostra società

Le fragilità della nostra società

Si può pensare che le fragilità della nostra società sono quelle di sempre, ed è sicuramente vero ma alcune si sono sicuramente aggravate. La secolarizzazione e la laicizzazione si sono aggravate producendo un vuoto del religioso e una crescente crisi di fiducia che mette in crisi il nostro vivere insieme. Si aggiunge a questo il fatto che l’avvenire è ipotecato da una duplice minaccia: l’estrema gravità della crisi ecologica e il fascino che esercita sulla nostra società lo sviluppo delle tecniche e delle bioscienze.

Lettera della settimana

Ѐ ora di diventare cristiani

Ѐ ora di diventare cristiani

Una delle caratteristiche di chi si mette a lavorare con Dio è quella di non essere mai soddisfatto. Con Lui può essereci solo un rapporto di amore e non è possibile competere con uno che è Amore Infinito e che ti ama di un amore ciascuno di un amore geloso. Diceva Sant’Ignazio d’Antiochia “Quando sarò lassù sarò veramente cristiano”, certamente perché “allora saremo simili a Lui perché lo vedremo così come Egli è”.

Facebook

Iscriviti alla newsletter

Scrivi a Mons. Giuseppe Mani

Scrivia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2019 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok