• Benvenuto sul nuovo portale di
    Mons. Giuseppe Mani

  • Giuseppe Mani

    Cattedrale Web

Buona novella

Tutti a lavoro

Tutti a lavoro

XXV Domenica del T.O.

In queste tre domeniche il Vangelo ci parla del lavoro nella Vigna che il Signore ha acquistato e che vuol far fruttificare. L’immagine della vigna è tradizionale, ne parla anche Isaia.
La prima di queste parabole ci parla dell’invito incessante, fino all’ultima ora a cooperare, senza distinzione di priorità. La parabola moltiplica le chiamate. I primi sono chiamati e pagati alla maniera abituale come d’accordo per il salario; a ciascuna ora il padrone torna e assume.

Il Perdono, l’arma decisiva per vivere insieme

Il Perdono, l’arma decisiva per vivere insieme

XXIV Domenica del T.O.

Disse Giorgio La Pira “Il Vangelo non è un libro di devozione ma un trattato di architettura per costruire la società”. Ascoltiamo quanto Il Signore ci dice in queste domeniche provandoci a considerare la sua Parola fondamento della società. L’influenza del vangelo sulla società non consiste in consegne sociali o politiche, questa è la responsabilità di ciascuno “nella propria anima e coscienza”. Gesù vuole trasformare quest’anima e questa coscienza. Passatemi l’immagine: il ruolo di Gesù è quello di architetto, gli ingegneri che realizzano dobbiamo essere noi.

Amerai il prossimo come te stesso

Amerai il prossimo come te stesso

XXIII Domenica del T.O.

Cosa fare davanti ad un delitto, ad un peccato? Se si deve detestare il delitto, il peccato commesso dagli uomini è naturale anche odiare la persona che li commette? La posizione evangelica ritiene “a priori” che questo atteggiamento è insostenibile.

Tutti a lavoro

Tutti a lavoro

XXV Domenica del T.O.
Amerai il prossimo come te stesso

Amerai il prossimo come te stesso

XXIII Domenica del T.O.

La fede in tempo di pandemia

Ce l’abbiamo fatta

Ce l’abbiamo fatta

Ce l’abbiamo fatta - e speriamo che non siano le “ultime parole famose”! - a non essere le vittime del coronavirus. Almeno materialmente parlando, perché socialmente e psicologicamente siamo ammalati tutti. Non parlo poi di noi candidati al “coronagloriae”, in quanto vecchietti, perché la cosa prende davvero del pittoresco.

Guarda tutti i video

Lettera della settimana

Santa Sofia ridiventa Moschea

Santa Sofia ridiventa Moschea

Santa Sofia, una delle chiese più importanti della nostra fede, consacrata alla Divina Sapienza ridiventa di Nuovo luogo di culto Islamico. Qual’ è la sua storia.

Il Vescovo Risponde

Da sessanta anni prete!

Da sessanta anni prete!

Don Giuseppe, sessanta anni fa, come oggi diventavi prete. Cos’è cambiato nella chiesa da allora?
Niente, anzi la moda. Si la moda, il modo con cui i preti si vestono in chiesa e fuori chiesa anche se non mancano quelli che preferiscono lo stile un pò “demodè”o “vintage” direbbero gli inglesi ma la sostanza è sempre quella, non è cambiato niente.

Formazione permanente

Una omelia da non perdere

Una omelia da non perdere

Una omelia da non perdere, per questo ve la giro perché possiate anche voi compiacervi sulla verità annunciata dall’Arcivescovo di Parigi Mons. Aupetit: si giustificano le cattive azioni con buoni sentimenti. 

Iscriviti alla newsletter

Scrivi a Mons. Giuseppe Mani

Scrivia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2019 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA