• Benvenuto sul nuovo portale di
    Mons. Giuseppe Mani

  • Giuseppe Mani

    Cattedrale Web

Buona novella

E’ tutta fantasia

E’ tutta fantasia

III Domenica di Pasqua

Gesù continua la sua opera di evangelizzazione che ha come scopo di abituare i suoi apostoli al nuovo modo sella sua presenza. Lo avevano conosciuto in carne ed ossa, lo avevano visto mangiare, dormire, soffrire gioire, poi lo avevano visto morire. Adesso dovevano abituarsi a convivere con un risorto e la cosa non era facile.

Vedere il risorto

Vedere il risorto

II Domenica di Pasqua

In questa seconda domenica di Pasqua vediamo Gesù in azione, in vera missione di evangelizzazione. Non basta che gli apostoli sappiano che Gesù è vivo, devono anche avere la certezza che è PRESENTE, che è con loro e questo deve essere evangelizzato, dimostrato. È l’argomento della seconda parte della vita di Gesù, quella dopo la sua Resurrezione: abituarli ad una nuova forma della sua Presenza.

Educarsi alla resurrezione

Educarsi alla resurrezione

Pasqua 2021

Una caratteristica del mondo è quella di incutere paura, far paura per dominare, per creare incertezza e debolezza. Freud dice che tutte le paure dell’uomo si riassumono nella paura della morte ed è proprio così. Questo è il contrario del cristianesimo che ha esorcizzato la paura della morte dando la sicurezza della resurrezione.

E’ tutta fantasia

E’ tutta fantasia

III Domenica di Pasqua
Vedere il risorto

Vedere il risorto

II Domenica di Pasqua

La fede in tempo di pandemia

Ce l’abbiamo fatta

Ce l’abbiamo fatta

Ce l’abbiamo fatta - e speriamo che non siano le “ultime parole famose”! - a non essere le vittime del coronavirus. Almeno materialmente parlando, perché socialmente e psicologicamente siamo ammalati tutti. Non parlo poi di noi candidati al “coronagloriae”, in quanto vecchietti, perché la cosa prende davvero del pittoresco.

Guarda tutti i video

Quaresima

E’ morto Hans Küng

E’ morto Hans Küng

Aveva preannunciato che la sua morte sarebbe stata imminente, consapevole della malattia ed aveva già deciso dove essere tumulato. La sua dipartita lascia sicuramente un vuoto notevole nel mondo culturale.

Lettera della settimana

“Non mi sono sbagliato” Il comunismo non c’è più

“Non mi sono sbagliato” Il comunismo non c’è più

E’ bello vivere a lungo, la vita è piena di curiosità: la più originale è vedere che tutto è pasquale: un passaggio dalla morte alla vita. Ho letto con grande interesse gli articoli che hanno ricordato la nascita, cento anni fa, del partito comunista italiano.

Il Vescovo Risponde

Da sessanta anni prete!

Da sessanta anni prete!

Don Giuseppe, sessanta anni fa, come oggi diventavi prete. Cos’è cambiato nella chiesa da allora?
Niente, anzi la moda. Si la moda, il modo con cui i preti si vestono in chiesa e fuori chiesa anche se non mancano quelli che preferiscono lo stile un pò “demodè”o “vintage” direbbero gli inglesi ma la sostanza è sempre quella, non è cambiato niente.

Iscriviti alla newsletter

Scrivi a Mons. Giuseppe Mani

Scrivia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2019 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA